COMUNE    DI    GORDONA

Provincia  di  Sondrio

 

C.F.:  00115780140

Piazza S.Martino n. 1 - 23020 Gordona (SO)

Tel. 0343 42321 - U.T.  41773  -  Fax. 43321

 

old.comune.gordona.so.it

e-mail: acgordona@provincia.so.it

 

 

 

ASPETTI GEOGRAFICI - DOVE SIAMO

 

Gordona, si trova in Valchiavenna, vallata alpina a nord del lago di Como, che, insieme alla vicina Valtellina, costituisce l'odierna Provincia di Sondrio.

Sorge, come quasi tutti i centri principali del piano di Chiavenna, ai piedi dei monti che delimitano la vallata, su un antico conoide formatosi con i detriti scaricati a valle dai torrenti, tra i centri di Chiavenna e di Colico.

Il territorio è formato per 1/11 dalla piana del Mera, dove si adagia l’abitato di Gordona, e per 10/11 dal territorio montano che comprende la Val Bodengo e le sue convalli.

I confini sono: a nord i Comuni di Menarola e Mese, a sud Samolaco e  la provincia di Como (Comune di Livo), ad ovest la Confederazione Elvetica e ad est Prata Camportaccio.

Il comune nella sua attuale delimitazione ha una superficie di 48,98 Kmq, per la maggior parte montagnosa, per la presenza della catena alpina che ne delimita il caratteristico paesaggio.

L’andamento altimetrico parte da un minimo di 218   nel piano di Chiavenna  ad un massimo di 2576 metri (s.l.m.) della punta Cressin (Ruggione) al confine con la Svizzera.

Il municipio si trova a 283 metri (s.l.m.)

Numerose sorgenti e corsi d'acqua caratterizzano il territorio comunale di Gordona. Di importanza rilevante è il fiume Mera che scorre nel fondovalle, e che, tra gli agglomerati urbani di Coloredo e Gordona, riceve le acque del torrente Crezza, proveniente dalla valle della Forcola.

Lungo tutta la Val Bodengo scorre il torrente Boggia, che raccoglie le acque della valle omonima e delle valli di Soee e Garzelli; poco dopo l'abitato di Bedolina si immette il torrente Pilotera, e a valle di Gordona confluisce nel Mera.

La popolazione residente è di 1746 abitanti (dati al 31.12.2002).

L’espansione del paese in zone nuove ha determinato nel corso degli ultimi anni la necessità di dare ordine alla toponomastica viaria; in concomitanza col censimento generale del 2001, l’amministrazione comunale ha adottato una nuova toponomastica, approvata con delibera della Giunta municipale n. 24 del 30 aprile 2002.

Accanto alle vie storiche del paese, derivanti dai “quartieri” antichi,  sono state introdotte nuove vie e piazze, i cui nomi sono stati attribuiti in base ai seguenti criteri:

-        ricordare alcuni personaggi  che hanno lasciato, con il loro operato, testimonianze indelebili nella comunità gordonese (Don Michele Trussoni e Giovan Battista Mazzina);

-        riprendere determinate località o quartieri scomparsi col tempo e realtà geografiche specifiche (esempio il quartiere Scogli, la località Vignate, il fiume Mera, i torrenti Boggia e Crezza);

-         richiamare quegli avvenimenti che hanno caratterizzato la storia del paese (l’emigrazione, la dominazione grigione).

Nella realtà comunale sono operativi due consorzi, il consorzio Valle Bodengo ed il Consorzio Val Pilotera che si occupano della gestione del territorio montano comprendente diversi alpeggi.

Il patrono di Gordona è S.Martino che si celebra l’11 novembre.

 

 

    

 

 

 

 

 

Torna alla prima pagina